TheWiners Spedizione in tutta Italia CONSEGNA IN 48 ORE!
SPEDIZIONI GRATUITE
DA 6 BOTTIGLIE O DA 100€ DI SPESA
  

Barolo DOCG Sarmassa - Brezza


Denominazione: ROSSO DOCG
Vitigno: Nebbiolo 100%
Annata: 2012
Regione: Piemonte
Gradazione Alcolica: 15 %
Tipo Bottiglia: 0.750 l

Note particolari: 24 mesi in botti da 30 hl. Definito "vino da conversazione", raccomandato il consumo solo in buona compagnia.
Pluripremiato da Annuario dei migliori vini italiani, Vini d'Italia - le Guide de L'Espresso, Duemilavini - Bibenda,  Vini d'Italia - Gambero Rosso, Wine Enthusiast, Vinum, Vinforum, Falstaff, Decanter, Merum, Robert Parker. 
Vino biologico certificato
 
 



55,00 €  44,00 €

quantità: / 45

  

Periodo di consumo ideale: vino ottimo da bere fin da ora, ma se lasciato riposare in cantina può avere un gran sviluppo. Si può conservare oltre 10 anni. 

Temp. Di servizio: 18-20°C

Abbinamento Gastronomico: selvaggina e carni rosse, ma data la sua eleganza, va benissimo anche accompagnato a tutto pasto.

Caratteristiche: colore rosso rubino con riflessi granato. Delicato ed elegante, ventaglio olfattivo con note di viole, acqua di rose, bob bon all’anice, ciliegia, prugna in confettura, liquirizia e menta. 
Alla degustazione pieno, succoso e fragrante, fresco e vibrante nella progressione, ben strutturato, con tannini fini, in via di integrazione. 
Persistente e coerente la scia balsamica e mentolata di chiusura.

Vinificazione:
È simile a quello adottato per gli altri vigneti storici di Nebbiolo da Barolo, con una differenza nella durata della macerazione che in questo caso è generalmente superiore in quanto le uve hanno normalmente tannini più morbidi.

Altre informazioni
Caratteristiche morfologiche del terreno
Anticamente questa zona veniva chiamata Salmassa, nome che probabilmente trae origine da una fonte di acqua salmastra che zampilla nelle sue vicinanze.
Il terreno di questo vigneto, come tutta la parte del comune di Barolo confinante con il comune di La Morra, è costituito in maggioranza dalle MARNE DI SANT’AGATA FOSSILI (TOV). I vini prodotti risultano di maggior qualità nelle annate siccitose: infatti, la maggior percentuale di argilla e limo garantisce una ritenzione idrica più grande, con conseguente minor stress da parte della viti che in questo terreno hanno dimora.
Ubicazione: Comune di Barolo
Densità: 3.700 ceppi/ha
Produzione: ca. 6000-7.000 kg/ha
Anno d’impianto: 1941/2000
0 %


Barolo DOCG Sarmassa - Brezza

Denominazione: ROSSO DOCG
Vitigno: Nebbiolo 100%
Annata: 2012
Regione: Piemonte
Gradazione Alcolica: 15 %
Tipo Bottiglia: 0.750 l

Note particolari: 24 mesi in botti da 30 hl. Definito "vino da conversazione", raccomandato il consumo solo in buona compagnia.
Pluripremiato da Annuario dei migliori vini italiani, Vini d'Italia - le Guide de L'Espresso, Duemilavini - Bibenda,  Vini d'Italia - Gambero Rosso, Wine Enthusiast, Vinum, Vinforum, Falstaff, Decanter, Merum, Robert Parker. 
Vino biologico certificato
 
 


55,00 €  44,00 €

quantità: / 45


  


Periodo di consumo ideale: vino ottimo da bere fin da ora, ma se lasciato riposare in cantina può avere un gran sviluppo. Si può conservare oltre 10 anni. 

Temp. Di servizio: 18-20°C

Abbinamento Gastronomico: selvaggina e carni rosse, ma data la sua eleganza, va benissimo anche accompagnato a tutto pasto.

Caratteristiche: colore rosso rubino con riflessi granato. Delicato ed elegante, ventaglio olfattivo con note di viole, acqua di rose, bob bon all’anice, ciliegia, prugna in confettura, liquirizia e menta. 
Alla degustazione pieno, succoso e fragrante, fresco e vibrante nella progressione, ben strutturato, con tannini fini, in via di integrazione. 
Persistente e coerente la scia balsamica e mentolata di chiusura.

Vinificazione:
È simile a quello adottato per gli altri vigneti storici di Nebbiolo da Barolo, con una differenza nella durata della macerazione che in questo caso è generalmente superiore in quanto le uve hanno normalmente tannini più morbidi.

Altre informazioni
Caratteristiche morfologiche del terreno
Anticamente questa zona veniva chiamata Salmassa, nome che probabilmente trae origine da una fonte di acqua salmastra che zampilla nelle sue vicinanze.
Il terreno di questo vigneto, come tutta la parte del comune di Barolo confinante con il comune di La Morra, è costituito in maggioranza dalle MARNE DI SANT’AGATA FOSSILI (TOV). I vini prodotti risultano di maggior qualità nelle annate siccitose: infatti, la maggior percentuale di argilla e limo garantisce una ritenzione idrica più grande, con conseguente minor stress da parte della viti che in questo terreno hanno dimora.
Ubicazione: Comune di Barolo
Densità: 3.700 ceppi/ha
Produzione: ca. 6000-7.000 kg/ha
Anno d’impianto: 1941/2000
Brezza



L’Azienda Agricola Brezza, è proprietaria di vigneti in Barolo (CN – Piemonte) fin dal 1885. Prende il nome da Giacomo Brezza, che per primo insieme al padre Antonio, intorno al 1910, ha messo il vino in bottiglia. Famiglia storica di viticoltori di Barolo, a pochi passi dal centro, i Brezza gestiscono anche un ristorante e un albergo tra i più rinomati di Italia. In vigna ed in cantina, oggi è Enzo Brezza il custode della tradizione e suo messaggero.

Attualmente l’Azienda è condotta dalla quarta generazione in agricoltura biologica certificata.

La filosofia aziendale consiste nel produrre vini monovitigno curando al meglio il vigneto con opportune potature e accurati diradamenti. La cura meticolosa per le viti ha fatto sì che alcuni ceppi hanno raggiunto l’età di 70 anni. La vendemmia è fatta manualmente, l’affinamento dei vini che lo necessitano è tradizionale, in botte grande di rovere di slavonia con le doghe piegate a fuoco ma non tostate.

I vini affinati in legno non vengono né filtrati né chiarificati e da 10 anni l’Azienda ha adottato la chiusura di una porzione importante delle proprie bottiglie con un innovativo tappo in vetro, che fornisce, a suo giudizio, una maggiore garanzia nel rispetto delle caratteristiche tipiche dei suoi vini.
 
Created by GIGA Studio