TheWiners Spedizione in tutta Italia CONSEGNA IN 48 ORE!
SPEDIZIONI GRATUITE
DA 6 BOTTIGLIE O DA 100€ DI SPESA
  

Valtellina Superiore DOCG Inferno


Denominazione: DOCG
Vitigno: Nebbiolo (Chiavennasca) 100%
Annata: 2012
Regione: Lombardia
Gradazione Alcolica: 13 %
Tipo Bottiglia: 0.750 l
 
Consegna 48 ore  
 



20,00 €  17,10 €

quantità: / 9

  

Periodo di consumo ideale: fino a 7-8 anni
 
Temp. Di servizio:    16°-18° C  
     
Abbinamento Gastronomico:  Questo vino accompagna egregiamente carni rosse, selvaggina e formaggi.
 
Note particolari:

Caratteristiche:  Colore rosso rubino intenso. Profumo delicato, di nocciola, etereo. Sapore asciutto, giustamente tannico, persistente.
 
Altre informazioni:
 
Vinificazione: Al termine di una lenta macerazione a temperatura controllata, cadenzata da cicli di rimontaggi e follature, il vino viene messo in vasche di acciaio affinché la fermentazione malo-lattica si compia entro la primavera.
Il vino, completate le fermentazioni, matura per venti mesi circa in botti di rovere di Slavonia. Di fondamentale importanza è il successivo affinamento in bottiglia, che avviene in cantine buie e fresche per almeno nove mesi prima della commercializzazione.
0 %


Valtellina Superiore DOCG Inferno

Denominazione: DOCG
Vitigno: Nebbiolo (Chiavennasca) 100%
Annata: 2012
Regione: Lombardia
Gradazione Alcolica: 13 %
Tipo Bottiglia: 0.750 l
 
Consegna 48 ore  
 


20,00 €  17,10 €

quantità: / 9


  


Periodo di consumo ideale: fino a 7-8 anni
 
Temp. Di servizio:    16°-18° C  
     
Abbinamento Gastronomico:  Questo vino accompagna egregiamente carni rosse, selvaggina e formaggi.
 
Note particolari:

Caratteristiche:  Colore rosso rubino intenso. Profumo delicato, di nocciola, etereo. Sapore asciutto, giustamente tannico, persistente.
 
Altre informazioni:
 
Vinificazione: Al termine di una lenta macerazione a temperatura controllata, cadenzata da cicli di rimontaggi e follature, il vino viene messo in vasche di acciaio affinché la fermentazione malo-lattica si compia entro la primavera.
Il vino, completate le fermentazioni, matura per venti mesi circa in botti di rovere di Slavonia. Di fondamentale importanza è il successivo affinamento in bottiglia, che avviene in cantine buie e fresche per almeno nove mesi prima della commercializzazione.
Rainoldi



Siamo in Lombardia, in Valtellina, 1850, quando Giuseppe Rainoldi, commerciante di cereali e altri prodotti della terra inizia a vedere il vino come bene complementare da proporre durante tutto l’anno, diventando così prima commerciante di vino e in un secondo momento, dopo le pressioni del figlio Aldo, un vero e proprio produttore, costituendo la cantina a metà degli anni ‘20.

Negli stessi anni Aldo affianca il padre Giuseppe nel commercio del vino, trasportandolo in piccoli fusti di castagno in Svizzera ed in tutta la Lombardia. Inizialmente la vendita del prodotto in bottiglia rappresenta solo una piccola quota della produzione, esclusiva di pochi intenditori, ma a partire dalla seconda metà degli anni Cinquanta, con la contemporanea indicazione dell’annata sull’etichetta, l’imbottigliamento del vino diventa preponderante. All’inizio degli anni Sessanta è Giuseppe (Peppino per gli amici), figlio di Aldo, ad assumere le redini dell’Azienda e proprio grazie alla sua vivace intraprendenza si ha una redditizia espansione del mercato, soprattutto estero. Nel 1994 Aldo, nipote di Giuseppe, si iscrive al corso di Viticoltura ed Enologia dell’Università di Torino.

A fine anni Novanta, terminati gli studi e dopo una serie di esperienze in altre realtà viticole, anch’egli si unisce all’Azienda nel segno della continuità familiare. Ottimizzare e razionalizzare gli aspetti produttivi nel segno della tradizione manageriale dell’azienda, ampliare i mercati e coniugare la qualità del prodotto con il rispetto dell’ambiente sono gli obiettivi quotidiani. I piccoli di casa, Marco e Maria Vittoria, nonostante la tenera età, manifestano già un grande interesse per la cultura del vino, ciò fa ben sperare per il futuro dell’azienda.

Il Valtellina Superiore DOCG inferno è stato scelto perché rientra nella selezione “grandi vini” di Slow Wine.
Created by GIGA Studio