TheWiners Spedizione in tutta Italia CONSEGNA IN 48 ORE!
SPEDIZIONI GRATUITE
DA 6 BOTTIGLIE O DA 100€ DI SPESA
  
THE WINERS / BLOG
La Degustazione nel Torinese di TheWiners!





  

Venerdì sera sono uscita da lavoro e ho fatto una corsa veloce a casa per una doccia e per prepararmi per la serata. Sono passati a prendermi alle 20: appuntamento ore 20.30 all’Hotel Tulip Inn Turin West di corso Allamano a Rivoli (To) per una degustazione di vini... 

 
 
Mi hanno spiegato che era la quarta di una serie di serate organizzate ogni ultimo venerdì del mese da dicembre scorso; si chiama “Il Nostro Giro d’Italia” ed ogni volta vengono trattate alcune delle regioni italiane, da nord a sud. 
 
Devo dire che sono capitata in una serata tosta: Abruzzo, Marche e Molise. 
 Il vino in degustazione avente grado alcolico “più leggero” faceva 13.5%  ed era il primo di cinque!!! Il resto lo lascio all’immaginazione…
 
Siamo arrivati, ci siamo registrati e siamo stati accompagnati al tavolo. Due parole con gli organizzatori che tra le tante persone si sono presentati, e poi ci siamo accomodati a sedere in attesa che la serata avesse inizio.
Come succede quando si è in tante persone, la serata ha tardato di qualche minuto ad iniziare ma poi hanno preso il comando Loredana e Davide, i due ragazzi che presentano la degustazione, nonché i fondatori di TheWiners.
 
Si è parlato di vino biologico, biodinamico e naturale, e cosa più importante, si sono degustati 5 vini: cinque etichette, cinque storie diverse, cinque emozioni diverse. 
La degustazione sì è svolta in un paio d’ore abbondanti, che onestamente sono “volate” in un clima amichevole e scherzoso, con brevi attimi di serietà quando si parlava dei vini che si stavano assaggiando. 
 
Nell’ordine abbiamo degustato un Verdicchio Classico Superiore dei Castelli di Jesi DOC di Villa Bucci e un Offida Pecorino DOCG “Spiagge” della cantina “Il Sapore della Luna” per la regione delle Marche. Poi un Tintilia del Molise DOC di Di Majo Norante per il Molise e infine, andando in Abruzzo, due Montepulciano d’Abruzzo Colline Teramane DOCG: il  “Vizzarro” della cantina Barone Cornacchia, e un Riserva, di Orlandi Contucci Ponno, (Agricole Gussalli Beretta). 
 
Si è concluso il tutto con musica di sottofondo e gruppi di persone che a inizio serata non si conoscevano tra loro e dopo invece chiacchieravano serenamente di tutto e un po’, tra un calice di vino e l’altro. 
Una bella sorpresa è stata il Banco d’assaggio, che oltre ai vini oggetto della degustazione, proponeva altre etichette provenienti sempre dalle regioni trattate: un Cabernet Sauvignon Colli Aprutini IGT ”Colle Funaro” di Orlandi Contucci Ponno (80% Cabernet Sauvignon + 20% Cabernet Franc),  un  Lacrima di Morro d’Alba Superiore DOC “Guardengo” di Lucchetti, una Passerina IGT di Barone Valforte e, infine un Aglianico Riserva Molise DOC “Contado”di  Di Majo Norante che si presenta da solo!
 
Siamo andati avanti a chiacchierare  molto, fin quando, guardando l’orologio, ci siamo accorti di essere arrivati all’una di notte circa!!! 
 
Posso dire con assoluta franchezza di avere trascorso una serata diversa dal solito, diversa dalla solita cena in compagnia e diversa anche dalle solite degustazioni, sia da quelle troppo serie, sia da quelle aperte un po’ a “tutti”.
Coinvolgente, divertente e perché no, giustamente didattica, in un ambiente elegante, in compagnia di appassionati più e meno esperti. 
 
Ci tornerò, anzi ci torneremo! Prossimo appuntamento l’ultimo venerdì di aprile, il 28, dove ci attende un’immersione tra i vini della Campania, Puglia e Basilicata… terroir unici e tanto sole che danno vita a vini infinitamente grandiosi…  ORA DIMMI…
…ho solleticato un po' la tua curiosità?
 
Con Entusiasmo,
Patrizia Castriota. 
                                                                                                                                                             
Created by GIGA Studio